Landella presenta i candidati di centrodestra

Nella convention di sabato 11 maggio, Landella ha presentato i candidati consiglieri dei partiti e liste civiche della coalizione di centrodestra

Parola d’ordine: Foggia non deve tornare nelle mani del centrosinistra. Dal palco della convention organizzata per presentare i candidati consiglieri della coalizione di centrodestra, Franco Landella rivendica di aver consegnato ai cittadini Foggiani una città migliore di quella ereditata in passato.

Il Rinascimento foggiano

“Cinque anni fa i cittadini ci hanno dato fiducia per risollevare una Foggia calpestata, maltrattata e sull’orlo del baratro. Oggi lo facciamo perché la città non interrompa la sua rinascita”. Ai suoi sostenitori, Landella ricorda di aver ereditato una città che, dopo dieci anni di centrosinistra, aveva perso la sua gloriosa identità. Grazie all’instancabile lavoro della sua Giunta, Foggia è passata da una condizione di torpore medievale a quella di Rinascimento. La riapertura del Teatro Giordano, gli eventi natalizi, il ferragosto foggiano, gli Europei di scherma, l’isola pedonale di via Lanza: questi, sono solo alcuni esempi di progetti di buongoverno realizzati nonostante la spada di Damocle della Corte dei Conti sulla testa dei Foggiani.

I debiti e le bugie del centrosinistra

“Abbiamo ereditato un Comune stracolmo di debiti e con il vincolo del Decreto Salva Enti che, altro non è, il prestito che il centrosinistra ha chiesto alla Stato per evitare la bancarotta del Comune– tuona dal palco Landella, che aggiunge – il malgoverno di chi ci ha preceduto ha distrutto le casse comunali e ha scaricato sui cittadini il compito gravoso di rimetterle in sesto: debiti e bugie, ecco cosa ci hanno lasciato in eredità”. La Corte dei Conti ha infatti certificato che i debiti dichiarati dal centrosinistra fossero nettamente inferiori alla realtà dei fatti.

110 milioni di finanziamenti

Al termine dei cinque anni di mandato, l’amministrazione Landella lascia in eredità ben 110 milioni di euro di finanziamenti che diverranno opere pubbliche. Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, il Piano Strategico del Commercio, il progetto da Periferia a Periferia, la realizzazione del Parco Campi Diomedei, la nuova Tangenziale Est. Sono alcuni dei progetti che cambieranno il volto di Foggia.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *